it+39 06 85300769
·
studio@llbrlex.com
·
Via Emilio de’ Cavalieri, 11 - Roma
Contatti

Valentina Rao

Lingue Italiano | Inglese | Francese | Tedesco

Email studio@llbrlex.com

Tel +39 06 85300769

Aree di attività

Biografia

Nata a Roma il 16 novembre 1978, l’Avv. Valentina Rao si è laureata in Giurisprudenza presso l’Università “LUMSA” di Roma nell’ottobre 2002 con il massimo dei voti.

Ha ottenuto successivamente la laurea in Diritto Canonico presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino in Roma nel giugno 2004 con la votazione di Magna cum Laude ed ha conseguito nel 2007, presso la stessa università il titolo di Dottore di ricerca in Diritto Canonico.

Attività professionale

Ha superato l’esame di avvocato l’8 novembre 2005 e dal maggio 2018 è patrocinante in Cassazione e dinanzi alle magistrature superiori. Dal maggio 2011 è mediatore professionista. Attualmente è partner dello Studio legale associato Lana – Lagostena Bassi.

È avvocato ecclesiastico iscritta presso il Tribunale ecclesiastico del Triveneto.

Svolge la sua attività professionale prevalentemente nel campo del diritto civile, del diritto di famiglia e minorile, del diritto sanitario. Rappresenta decine di vittime di contagio da emoderivati o trasfusioni infette, e ha portato a termine con successo numerose cause di risarcimento danni.

Coordinatrice della Sezione Trentino Alto Adige dell’Associazione Unione Forense per la tutela dei diritti umani, organizza convegni in materia di diritti umani e tutela della donna, approfondimenti in tema di immigrazione (tutela dello straniero, riconoscimento dello status di rifugiato, concessione di asilo politico e di riconoscimento di apolidia).

Pubblicazioni

Saggi, note e commenti

L’amore sponsale e la progettualità matrimoniale, tesi dottorale, giugno 2006, Università San Tommaso D’Aquino;

Soluzione interpretativa che non garantisce una tutela effettiva (nell’ambito della legge sull’adozione),in ” Guida al Diritto” n.6, 2007, pag. 84 ss.

Provvedimento di delibazione di sentenza ecclesiastica dichiarativa di nullità di un matrimonio concordatario per esclusione del bonum prolis in”I diritti dell’uomo, cronache e battaglie” 2009, II, 75 ss.